Corsi e ricorsi di corsa

pubblicato 9 ott 2011, 03:05 da Web Administrator   [ aggiornato in data 20 ott 2011, 02:26 ]

Autore: Giovanni Di Baldo
Editore: 0111 Edizioni

di Fabrizio Grisoli

Un “collega” informatico scopre passata la fatidica età dei quaranta il mondo della corsa e ci racconta in maniera disincantata ed ironica le sue sensazioni, i suoi incontri, i suoi successi e le sue frustrazioni.

Sarà stata l’ampia identificazione con l’autore, sarà stato lo stile fresco e leggero, ma ho trovato la lettura molto piacevole e divertente. Tra le righe si trovano comunque spunti di riflessione interessanti, su come la comunità dei runner abbia una dimensione sociale.

Per una volta le tabelle di allenamento sono solo un pretesto per sorridere un po’, non ci prendiamo troppo sul serio: noi che abbiamo iniziato a vestire con scarpette e vestitini che ci rendono più simili a supereroi dei cartoni che ad atleti dobbiamo mantenere un certo distacco da ritmi e risultati. Questo non significa mancanza di impegno, ma semplicemente mantenere sempre in un angolo della nostra testa uno spazio per ridere di noi e delle nostre manie. Correre ci fa bene, e ridere anche: sorridere di noi che corriamo mi sembra perfetto.


Comments